News

Analisi tecnica e analisi fondamentale

Settembre 19, 2019

In qualsiasi ambito finanziario si vuole andare ad investire è fondamentale lo studio dei mercati, questo avviene tramite l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. In questo articolo spiegheremo cosa siano queste due tipologie di analisi e a cosa servono, capiremo anche come fare trading online.

A cosa serve l’analisi tecnica:

L’analisi tecnica (AT) è lo studio degli andamenti dei prezzi e dei mercati finanziari tramite i grafici di prezzo, si utilizzano indicatori di trading che sono particolari formule matematiche. L’analisi tecnica si basa sull’utilizzo dei grafici che permettono di comprendere meglio le tendenze e gli andamenti dei mercati. Per prevedere l’andamento dei mercati l’utilizzo dell’analisi tecnica è fondamentale.
L’analisi tecnica ha come origine il mercato azionario, ma via via si è espansa verso il mercato delle materie prime fino ad arrivare a quello delle obbligazioni e al mercato quello valutario, fino ai mercati intenzionali. L’analisi tecnica ha come focus quello di comprendere anticipatamente i cambiamenti di mercato, le inversioni dei trend, mentendo aperta la posizione di investimento fino a quando si è sicuri della previsione.

L’analisi tecnica si avvale di grafici, prendiamone ad esempio tre :

  • Il grafico lineare: E’ sicuramente il più semplice da comprendere, in questo grafico si può comprendere solo un dato per intervallo temporale, di solito il prezzo di chiusura.
  • Il grafico a barre: Questo grafico è più minuzioso mette in evidenzia tutti i prezzi per ogni unità di tempo, apertura , chiusura, massimo e minimo.
  • Il grafico a candele: Come il grafico a barre da molti dati, cambia solo l’aspetto, la differenza è che il  grafico a candela ha un proprio corpo che delimita l’intervallo tra apertura e chiusura. Infatti questo grafico è più immediato al livello visivo.

 

L’analisi tecnica ha vari punti interessanti che permettono al trader di poter controllare gli andamenti e saper quando investire, uno di questi è il Timing. Il Timing ci dice quando è il momento giusto per entrare in una posizione, viene monitorato tramite i grafici in tempo reale. Una strategia di questo tipo se applicata al trading che applica solo analisi tecnica avrà maggiori possibilità di perdita ma con maggiori possibilità di guadagno.

A cosa serve l’analisi fondamentale:

L’analisi fondamentale si base sull’identificazione e sulle previsioni variabili degli andamenti economici. L’analisi fondamentale si basa sugli avvenimenti che si susseguono nel mondo esempio guerre, emigrazioni, terremoti ecc, perciò analizza le grandi macro-aree e i loro cambiamenti.

Quando si va ad applicare l’analisi fondamentale in un azienda si useranno questi due fattori:

  • Il primo riguarda gli indicatori economici e l’andamento dei prezzi (PIL e tasso d’inflazione) del determinato settore.
  • Il secondo fattore prende in esame le solidità dell’azienda stessa, prendendo in visione tutte le informazioni sulla solidità della stessa e il valore intrinseco.

 

L’analisi fondamentale viene usata specialmente da chi vuole investire in materie prime. Le materie prime o Commodities sono uno strumento finanziario di larga espansione, investire in materie prime tramite il trading online è alla portata di tutti, anche se il mercato delle materie prime è volatile è pur sempre un settore fondamentale, perché tutti noi usufruiamo delle materie prime, basti pensare al petrolio o al gas naturale.
Per tradare sulle materie prime è importante fare l’analisi fondamentale, perché prende in esame gli avvenimenti mondiali, perciò se vogliamo investire in grano andremo a vedere il clima del paese produttore o i parassiti che infestano le coltivazioni, per capire se il grano scende di prezzo oppure no. Ricordiamoci che non è opportuno però basare i nostri investimenti solamente sull’analisi fondamentale ma bisogna accostarla a quella tecnica che studierà i grafici passati e presenti per comprender se ci possano essere degli andamenti ciclici così da anticiparli.

Come fare trading online usando l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale

Per iniziare a fare trading online  la scelta del broker regolamentato è fondamentale. Il primo passo è reperire una piattaforma di broker, nel web ce ne sono moltissime, ma noi dobbiamo dirigerci verso le piattaforme certificate e serie. Alcune certificazioni da tenere presenti quando stiamo cercando una piattaforma sono: CySEC, CONSOB, FCA, queste tre certificazioni sono di livello Europeo e tutelano il trader nella compravendita di azioni o altro.


il secondo step da fare per iniziare a fare trading online è l’iscrizione al broker, dopo aver scremato ed eliminato quelli senza certificazioni, sceglieremo il broker più adatto a noi. Oramai i broker in circolazione sono intuitivi e semplici da usare, hanno tutti il conto demo per fare pratica senza investire soldi reali.

Una volta iscritti tramite un form al conto demo possiamo identificare il settore dove vogliamo andare ad aprire la posizione e iniziare studiando le strategie di trading, mettendo in pratica l’analisi fondamentale e quella tecnica.                                                                                                                               Una delle tante possibilità che le piattaforme broker ci mettono a disposizione è di investire in azioni con il trading CFD . I prodotti CFD sono degli strumenti finanziari che ci permettono di non acquistare un azione ma di guadagnarci in base al suo andamento economico. Con i CFD è possibile investire in materie prime, andando cosi ad applicare l’analisi fondamentale.